trasgressione è farsi cagare in testa

Io non fumo non bevo non mi drogo, e mi dicono come sei noioso. Quindi con della roba fumante  in bocca sarei più divertente? Eh sì ma devi godertela la vita. Giusto. Infatti non fumo non bevo non mi drogo. Non mi soffermerò sul manuale del bravo trasgressivo, il perfetto rassicurante patetico ridicolo e normalissimo trasgressivo. Ma c’è un’immagine tipica che lo rappresenta ai miei occhi. Ed è quella del mito della protesi del bicchiere in mano. Questa icona la si può trovare facilmente nelle prossimità dei cosiddetti locali, quelli che un po’ più trasgressivamente potrebbero essere chiamati bar. Si tratta per lo più di normalissimi impiegati, o ancora peggio normalissimi creativi nelle varie declinazioni del termine, che procuratasi un’aria vagamente disfatta indossano le loro protesi alcoliche. Che parlino ballino mangino telefonino si scambino effusioni o stiano semplicemente assorti a contemplare il nulla che li circonda, la protesi ciondolante indissolubilmente li accompagna a sancire la loro fighezza di gente di mondo. Ma davvero hanno tutta questa sete? E questi brillantoni sarebbero quelli che mi dicono che sono noioso perché non fumo non bevo non mi drogo…
Quello che sembra soltanto un mio sfiato di ironia, è in realtà molto di più. Il bicchiere in mano è l’immagine simbolo di quello che intendo per trasgressione firmata e conformista, che può essere coniugata in tutti i settori della vita. Vi devo descrivere lo stereotipo del granfigo vero ribelle e libero dai condizionamenti del mondo che per dimostrarlo a sé stesso non trova di meglio che farsi le canne finendo col rappresentare la più conformista delle non trasgressioni, disegnandosi perfettamente come da copione, aria un po’ furtiva espressione borderline chissenefrega e che bello il brivido del fuorilegge? E’ raffigurazione talmente standard che la conoscete già. Eppure molti continuano a riprodurla orgogliosamente tutti i giorni passando per le sue numerose e inconsapevoli varianti. Vi sembra ancora soltanto un problema mio lo so, e invece se ci fate caso tutta questa trasgressione perbene è ormai straripata in tutte le manifestazioni della nostra vita, pensate alla politica, non intendo i politici, ma il parlare di politica arredato da infinite protesi fatte di vacillanti bicchieri vuoti, prese di posizione obbligatorie e banalmente indisciplinate, e quindi quasi sempre mai pensate. E così è per tutto il resto, i grandi temi, l’etica, il modo di vedere il sesso, la musica, fino al modo di essere scrittori, al modo di essere lettori. E’ un pensiero blandamente eversivo ma niente più che ubbidiente al terrore di sentirsi messi fuori dal villaggio. E’ l’intelligenza carina che produce le trasgressioni carine, che servono solo a esibire la paura di essere normali. Che poi basta che gli dici, a me piace andare con un trans e farmi cagare in testa, per vedere sti trasgressivi defilarsi schifati e indignati. E smascherati. Sto parlando di quella cosa che non permette slanci, vere diversità, percorsi non battuti, e del coraggio di intuire che se tutte le pecore sono diventate nere io non voglio più fare la pecora nera.
E allora, non mi piace essere trasgressivo, e questa è la mia trasgressione. Anche scrivere un post che avrebbe potuto scrivere Alberoni è abbastanza trasgressivo, a pensarci, soprattutto se lo faccio io. La differenza è che io le cose le scrivo meglio, mentre lui ha il vantaggio di capire quello che dice.

Annunci

Informazioni su massimobettini

Ho aperto un blog per dimostrarmi che un blog non serve a niente, quindi cercherò di gestirlo nel peggior modo possibile, evitando accuratamente tutte le buone regole per un blog di successo. Conto di riuscirci. Il mio motto è, posto ma non mi sposto. Vedi tutti gli articoli di massimobettini

35 responses to “trasgressione è farsi cagare in testa

  • Antonio

    Questo post avrei potuto scriverlo anch’io sei anni fa. Ho vissuto per quasi tre decenni da astemio totale e probabilmente ero ritenuto noioso. Poi ho cominciato a bere (ma non è il caso di analizzare qui il “perché”) e ciò che prima vedevo “dall’esterno”, l’ho visto “dall’interno”, soprattutto dall’interno del mio stomaco (concedimi la battuta stupida).
    Il tuo articolo offre diversi spunti, mi limito a segnalarti, nel caso non la dovessi conoscere, la canzone di Luigi Tenco, “La ballata della moda”, che, tra l’altro, parla proprio di un mio omonimo, che per omologarsi agli altri finisce per cedere a ciò che prima negava con forza.
    Ciao. 🙂

    • massimobettini

      ehi ma tu fai un commento serio!… hai ragione gli spunti sarebbero diversi e anche troppi, addirittura contraddittori, fai conto che io mi riferivo soprattutto a quel finto politicamente scorretto in realtà tanto allineato che va oltre il vizio o il singolo atteggiamento (che comunque resta un segnale)… io voglio sempre fare discorsi generali perchè così finisce che in un modo o nell’altro ho sempre ragione 🙂
      grazie per il commento e per la canzone che non conoscevo nonostante pensavo (pensassi per una mia amica che tra un po’ arriverà) di conoscere tenco, direi che potrebbe quasi racchiudere il senso del post, quasi… ciao

  • Amor et Omnia

    pensa io sono trasgressiva perché ho deciso di essere tua amica!! mah sarà una vera trasgressione? 🙂 bel post mio caro.. mi è venuta voglia di normalità A,

  • LuceOmbrA

    Pensa che non mi perdonano di essere astemia…
    Ad ogni modo secondo me il vero trasgressivo è quello a cui non frega niente di esserlo o sembrarlo. Sii te stesso e che gli altri pesino quel che gli pare! Sorriso!

    • massimobettini

      sì infatti, più che contro le trasgressioni che ognuno è libero di praticare io mi riferivo prorpio all’esibizione della trasgressione oltre la quale non c’è altro, se me la racconti troppo allora mi sa che c’è troppo poco (tipo quelli che scrivono post esibizionistici sulla trasgressione 🙂 )

  • wafer

    Senti, qualsiasi cosa io scriva a commento sembrerebbe poco intelligente o troppo furba. Anche se prendessi una posizione pro o contro. Allora scrivo solo che leggerti mi provoca delle cose che spesso non comprendo, e che per questo aspetto che tu le scriva.

    • massimobettini

      quindi il mio obiettivo sarebbe già raggiunto… 🙂
      anchio non capisco del tutto le cose che dico e aspetto che gli altri le commentino per farmele capire meglio, però ho capito che non ci si deve tanto fermare alle provocazioni che uso spesso e che fanno parte del gioco, nessun trans mi ha mai cagato in testa per intenderci… qui credo volessi parlare più che altro del conformismo che si nasconde troppo spesso dietro certe facili trasgressioni per niente trasgressive, certe stranezze di facciata…

  • tilladurieux

    Bettini, le confesso che fino ad un certo punto del suo post ho pensato: “Oh no! Ecco il solito moralista scassaminchia che legittima il suo moralismo con la contro-tendenza, la contro-trasgressione (pur non avendo chiaro il concetto di trasgressione in assenza di regole). No, no, anche il Bettini stiamo perdendo???”.
    Poi ho letto il finale e ho avuto un guizzo e tirato un sospiro di sollievo. Mi sono riassestata sulla sedia, ho acceso una sigaretta. No per il whisky è ancora presto. Meglio qualcosa di chimico.

    Caro Bettini,
    non ho idea di cosa sia la trasgressione, però apprezzo molto chiunque nella vita faccia ciò che più desidera senza rompere le balle agli altri.

    • massimobettini

      all’inizio del tuo commento mi sono detto, ecco la solita che fa la maledetta per forza col whisky fumo eccetera, me la sto perdendo prima ancora di averla presa… poi per fortuna hai letto il finale e mi sono rilassato, anche se per la tisana era ancora presto…
      lo so c’è questo rischio di tirar fuori quella banalità per cui la migliore trasgressione è la normalità, l’ha detto addirittura un calciatore l’altro giorno, credo però tu abbia capito, sempre che non hai ancora preso il primo whisky, che stavo parlando del gregge, di quando si emancipa con una canna e trova in quello la pace dei sensi di chi non è in grado di andare oltre, capisci che si emancipa con una canna lo si può dire ancora oggi perché è drammaticamente così? e sto parlando anche del pensiero, non solo di un atteggiamento, e insomma se voi venite di qua io me ne vado di là, e ti viene voglia di essere noioso, noiosissimo, solo per non assomigliare a loro…
      tutto questo come avrai ormai capito nel rispetto della svolta piaciona del mio blog 🙂 con annessa faccina

      • tilladurieux

        Se lei si sposta di là quando loro vengono di qua, non c’è molta differenza tra lei e loro (son tornata timida da questo post).
        Bettini non so ne’ di dov’è ne’ quanti anni lei abbia: o frequenta 15enni o abita nei paesini della Kinder, perchè al giorno d’oggi nessuno penserebbe di poter “fare il maledetto” con un whisketto, una sigaretta e manco na canna. Anche se non nego l’esistenza di chi scassa il cazzo anche solo per queste tre cosette.
        Suvvia, ignori il concetto di trasgressione, che non serve a niente.
        Oppure si faccia cagare in testa…

      • massimobettini

        ma io lo ignoro, ma non ignoro che ancora oggi, lo ripeto, vedo gente che pensa che basta questo per bearsi della sua maledizione, e credo che questo valga anche per molti che lo negano, se solo riuscissero a guardarsi davvero se ne accorgerebbero, e l’illusione sta in piedi solo per appunto “al giorno d’oggi nessuno penserebbe di poter…” è dietro lì che ci si nasconde…ma non devi sentirti tra questi (il ritorno di timidezza me lo suggerirebbe) sentiti come vuoi, i bicchieri non sono tutti uguali, però comincia finalmente a considerare che non me ne frega niente dell’whisky della canna che pur non capisco, ma volevo andare un po’ più in là, non perderti tra le righe ma cerca tra le righe e troverai cose più interessanti come “il modo di essere scrittori, il modo di essere lettori..”
        il concetto di trasgressione non serve a niente è vero, ma solo quando lo leghi a piccoli dettagli come stai facendo tu…
        e poi, lasciatelo dire, non ho potuto farlo sotto il tuo ultimo post perchè sono un ragazzo sensibile e rispettoso di certi momenti, ma perchè ci tieni tanto a fare la cinica se non lo sei? avrei voluto dire…

      • tilladurieux

        Ennò, allora torno al tu!
        No Piacere Massimo, io te lo dico chiaro chiaro e tondo tondo: io proprio non desidero aver le palle sfrante per qualsiasi mia abitudine in qualsiasi ambito, così come io non le sfrango agli altri per le loro. Io soffro in senso uguale ma inverso rispetto al tuo, perchè le balle me le hanno già adeguatamente triturate e quando leggo qualcosa che lontanamente mi ricorda un certo moralismo, comincio a soffocare. Tutto qui.

        Io non faccio la cinica, non faccio la dura, non faccio la dolce ecc ecc. Non faccio: sono quel che sono nel momento in cui lo sono. Ma perchè poi sul tuo blog devo parlare di me???? Parliamo di te invece…

      • massimobettini

        ecco giusto parliamo di me… secondo me tu sei under 15 o over 70, me lo dice la timidezza a fasi alterne…
        (io sono over 15 e under 70 se ti interessa)

      • tilladurieux

        Ma guarda! Apparteniamo invece allo stesso range anagrafico: che straordinaria coincidenza!

      • massimobettini

        allora è fatta!
        (no non ti sto dando del lei)

      • tilladurieux

        Non essere timido, dammelo pure (il lei).

      • tilladurieux

        No, la faccina no.
        Me ne vado tosto a farmi il tortellino in brodo.
        La faccina proprio no…

      • massimobettini

        non so come si fa la linguetta… saluti al tortellino

      • tilladurieux

        Ah: come piacione non sta funzionando. Non ci si schiera contro le categorie se si vuole fare il piacione, eccezion fatta per i pedofili, gli stalker, gli stupratori e alcuni tipi di assassini, quelli li può attaccare quanto vuole.
        Oppure vanno bene concetti generici come: l’ipocrisia, la menzogna, il tradimento ecc ecc.

        Stia attento che ci vuole pochissimo a passare da piacione a suscettibile eh.

      • massimobettini

        ecco adesso mi devi dire come fai a leggere i miei appunti!!… non sto scherzando, ma stavo giusto prossimamente per prendere le difese di uno stalker, e dico davvero…

      • tilladurieux

        Uhmmm ti rispondo prima di qua e poi di là, che m’hai stuzzicata con la difesa dello stalker. Sono curiosa molto molto molto.
        Però Bettini, mi raccomando, circostanziato! Altrimenti siamo sempre nella controtendenza che fa tendenza.

      • massimobettini

        allora niente… prima cambio posto agli appunti e poi vedremo, e più sei curiosa e più vedremo

      • tilladurieux

        Sbufff! Ero così contenta…finalmente qualcosa di interessante in mezzo a questo panorama (wp) di ovvietà da sonnolenza rapida.

  • gelsobianco

    “…e del coraggio di intuire che se tutte le pecore sono diventate nere io non voglio più fare la pecora nera.”
    Applaudo.

    Credo proprio che la vera trasgressione sia fare ciò che più piace senza dare fastidio ad alcuno.

    …e Alberoni?
    Quanto mi piace la chiusa di tuo questo scritto, Bettini.

    🙂
    gb

  • vetrocolato

    Hai espresso bene il concetto. Siamo tutti, chi più chi meno, un po schiavi di queste banalità, di questi riti sociali che ci fanno sentire un po meno soli, se si vuol pensarla così. Allora ben venga la tua di trasgressione. Per me? Un buon libro consigliatomi da persona cara, lettere che mai spediro. Il mio massimo? La crema di nocciole, una nutella artigianale per intenderci, con le dita. Con tre dita per volta nel bormioli riciclato, per l’esattezza. Ecco, con la nutella, trasgredisco moooolto volentieri!

  • vetrocolato

    La blog-vita, coi nostri commenti e’ meno banale. Good night!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: