randomcanguro 7

si accorse che non la desiderava più, che piuttosto lo urtava il pensiero della sua sgraziata benevolenza. Un relitto in fondo al mare, abitato dai pesci, questo voleva essere, e forse già lo era diventato, o almeno così si vedeva dall’alto del suo elicottero in perlustrazione. Un passo, due passi, lo portarono più in là, mostrandogli il vuoto da un’angolazione diversa, dove lui era, e adesso non era più. Senza che le avesse sollecitate, in breve le sue gambe raggiunsero la città ordinaria, trascinandosi tra ombrelli e allegre corse di ragazze spensierate, in quell’unico colore, senape sbiadito dalla pioggia fitta, che gli faceva pensare a un disastro ecologico, una nube che avvolgeva nella sua noia ogni sforzo di essere vivi. Non c’era traccia di un contrattempo qualsiasi che avrebbe potuto ridargli vigore. E a cosa sarebbe servito, ormai che una strada sola si allungava davanti a lui in un asfissiante tunnel fino al mare, là sul vertiginoso dirupo che da tempo lo aspettava. Com’era fragile quel confine che aveva sempre creduto invalicabile, così accuratamente presidiato dal suo ostinato ottimismo, e con quanta semplicità evaporava nel nulla la furiosa attitudine alla vita che nel tempo era diventata parte del suo stesso corpo, e che forse, pensò, si era incarnata proprio in quel braccio disgraziato

Annunci

Informazioni su massimobettini

Ho aperto un blog per dimostrarmi che un blog non serve a niente, quindi cercherò di gestirlo nel peggior modo possibile, evitando accuratamente tutte le buone regole per un blog di successo. Conto di riuscirci. Il mio motto è, posto ma non mi sposto. Vedi tutti gli articoli di massimobettini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: